Informazione Turistica-Saluti e interventi / 1

La svolta del turismo
coinvolga la scuola

La Fondazione Alario si renda promotrice al più presto
di un “Progetto di Idee” a livello internazionale patrocinato dalla presidenza del Consiglio dei ministri e dai ministeri dell’Istruzione e dei Beni Culturali*

di Pasquale Cuofano*

Grazie dell’invito a partecipare a questo incontro di Ascea, rivoltomi dagli amici di sempre, Andrea Manzi e Carmelo Conte, rispettivamente direttore e presidente della Fondazione Alario.
L’odierno Congresso Nazionale della Stampa Turistica è una occasione per discutere di una Idea progettuale che tende a mettere in Rete gli attori del settore presenti sul territorio, vasto e variegato degli Alburni, del Cilento ,del Vallo di Diano ed oltre.
Certo è impensabile immaginare un progetto così complesso senza una svolta culturale, capace di fare interagire le amministrazioni locali, i circuiti d’Informazione e soprattutto le scuole dei territori.
Partendo dai luoghi del sapere e favorendo la partecipazione delle “giovani generazioni“ è possibile conseguire la svolta per un forte cambiamento, necessario per ottenere la crescita economica e sociale delle nostre comunità.
I greci scrivevano sui frontoni dei templi “γνώθι σαυτόν” (conosci te stesso), è basilare stimolare la coscienza e la testimonianza di ”ciascuna persona” per affermare i valori che contano.
“Persona, Etica e Territorio”m una tematica semplice e sempre contemporanea per costruire i corridoi intermodali di comunicazione, utili a far incontrare le idee del luogo con i luoghi del mondo.
Le singole comunità contribuiscono a costruire la storia degli uomini.
Dalla mia modesta esperienza di docente, giornalista e formatore traggo la considerazione che la Fondazione Alario farebbe bene ad avviare questa iniziativa sollecitando la partecipazione degli alunni delle scuole. Proponendo un “Progetto di Idee” a livello internazionale, patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento Turismo, dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e dal Ministero dei Beni Ambientali e Culturali.
In sintesi scommettere ed affidare alla “genialità” delle nuove generazioni la creazione di un “brand territoriale” capace di attrarre interessi globali al tempo del web 2.0.
Nella mia funzione di Commissario Straordinario dello storico Convitto Nazionale Statale “T. Tasso” di Salerno e Vice-Presidente del Comitato di Coordinamento dei Piani Nazionali (C.C.P.N.) di Formazione presso la Direzione Generale per il personale Scolastico Ufficio VI del M.I.U.R. , offro la personale collaborazione e delle Istituzioni che rappresento.
Una concreta adesione e partecipazione per iniziare e portare a termine l’attuazione del progetto Ideato e diretto dal giornalista Andrea Manzi.
L“Agenzia multimodale/multimediale di comunicazione/informazione/marketing proposta dalla Fondazione Alario è l’attesa svolta per il Territorio.
Ma ora passiamo ai fatti. Il Mezzogiorno ha capacità, risorse umane ed intellettuali per farcela da solo. Senza protagonismi costruiamo la partnership degli uomini di buona volontà.

* Commissario del Convitto Nazionale Tasso di Salerno
Vice presidente del Comitato di coordinamento dei Piani Nazionale di Formazione per il Personale Scolastico presso il MIUR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *