Informazione turistica saluti & interventi / 3

Informare bene ecco la sfida

di Claudio Ciotola*

Il turismo potrebbe essere il volano per il rilancio dell’economia a livello locale e nazionale. Proprio per questo mi complimento ancora una volta con gli organizzatori del congresso su “L’Informazione turistica”. L’Ordine Nazionale dei Giornalisti ha risposto all’invito ricevuto con grande entusiasmo. Il presidente Enzo Iacopino, rammaricato di non poter partecipare a un evento così importante per il territorio a causa di una lieve indisposizione, ha chiesto a me di rappresentare l’Ordine nell’occasione e io ne sono stato particolarmente contento, oltre che profondamente onorato. Catapultato in una realtà – come quella di Marina di Ascea – che conoscevo solo per esserci stato in vacanza, mi sono ritrovato a parlare di turismo e di prospettive di sviluppo a una platea strapiena e interessata, assieme a esperti del settore e a persone che vivono quotidianamente il territorio del Cilento. Proprio per l’esperienza assolutamente positiva, io direi di cominciare a porre le basi per prepararci al prossimo anno con nuove iniziative e con una nuova edizione del Congresso che rinforzi quello che ci siamo detti il 12 ottobre scorso; poniamo le basi per un appuntamento annuale che possa svolgersi ad Ascea sul tema dell’informazione turistica. La figura del geogiornalista è una bella sfida per la nostra professione e per il territorio. L’Ordine Nazionale dei Giornalisti si sta adoperando tanto per la formazione professionale dei suoi iscritti e ben vengano iniziative come quella della Fondazione Alario, che intende riconoscere la figura del geogiornalista come professionista del posto; come colui che è a stretto contatto con le notizie e che ci mette il cuore nel raccontare con amore i fatti della propria terra. Ritengo sia ulteriormente importante puntare sulle nuove tecnologie. In una fase di profondo cambiamento come quella che stiamo attraversando, siamo sempre più certi che la cara vecchia televisione sarà sostituita da canali che in internet offrono quotidianamente svariati programmi, fruibili in qualsiasi momento e a scelta dell’utente. Metodologie, insomma, che annullano e sostituiscono anche il vecchio palinsesto televisivo. Oggi più che mai, specie in progetti di questa portata, diventa fondamentale poter contare sulle nuove tecnologie e sull’aggiornamento professionale anche nel settore dell’informazione turistica. Allora, complimenti agli organizzatori, al presidente della Fondazione Alario, onorevole Carmelo Conte, al direttore Andrea Manzi, all’amministrazione locale, all’Università degli studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, all’Associazione Giornalisti Campania Valle del Sarno. Complimenti vivissimi a tutti gli organizzatori che sono riusciti a ideare un appuntamento importante per il giornalismo che ci auguriamo possa andare avanti anche negli anni a venire.

Componente Giunta Esecutiva Ordine Nazionale dei Giornalisti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *